Primo traguardo raggiunto, appuntamento al nuovo anno


La testimonianza di Magneti Marelli e la lezione di Danilo Mojoli chiudono la prima parte della sesta edizione e un altro grande anno del Master in Ingegneria della Moto da Corsa

Primo traguardo raggiunto, appuntamento al nuovo anno

Giro di boa per gli ingegneri della moto da corsa, che con la doppia giornata di lezione nel weekend scorso hanno raggiunto il primo traguardo del loro entusiasmante viaggio nel bike motorsport. Gli appuntamenti che hanno concluso il 2017 – un altro grande anno per il numero uno dei percorsi formativi per gli appassionati delle due ruote - hanno avuto come protagonisti Alberto Allini, Progettista Senior di Magneti Marelli, e Danilo Mojoli, motorista di lungo corso e oggi consulente tecnico per Aprilia Racing.

Partner dalla prima edizione del Master, Magneti Marelli è un riferimento mondiale per la componentistica automotive ed è protagonista nei più importanti campionati sportivi a due e quattro ruote. Già fornitore unico della MotoGP, anche i team della Moto2, a partire dal 2019, monteranno le centraline prodotte dall'azienda di Corbetta, prodigi di tecnologia e prestazione analizzati con massimo dettaglio durante l'intervento di Alberto Allini venerdì 15 dicembre.

Ingegnere di sterminata competenza su tutto ciò che riguarda il motore di una moto da corsa – di cui è certo saprebbe riconoscere marca, modello e anno di produzione semplicemente ascoltandone il rombo – Danilo Mojoli è invece un docente "di culto" per gli Allievi di questo Master, grazie alle tante storie di vita vissuta ai box condivise in aula con grande schiettezza e simpatia. La sua lezione di sabato 16, la prima di una serie di appuntamenti dedicati al motore e al cambio, ha riportato il focus sull'ambito meccanico, dopo che le lezioni di Manuel Cazeaux, Crew Chief del Team Suzuki Ecstar, avevano portato gli Allievi ad approfondire gli aspetti legati all'elettronica.

La pausa natalizia giunge al termine di dodici settimane vissute senza sosta. Dalla serata inaugurale del 6 ottobre scorso, che ha visto il campione mondiale Enduro Alex Salvini accogliere la classe internazionale dei 30 allievi di questa sesta edizione, i partecipanti hanno trattato, in serie, le tematiche legate alla cinematica della motocicletta, alla progettazione e alla costruzione del telaio, e alla sperimentazione della dinamica di un veicolo. Non sono ovviamente mancate le testimonianze e gli interventi delle aziende partner del Master, per approfondire i sistemi di acquisizione e analisi dati su pista (2D Data Recording), la progettazione e la prototipazione virtuale (MSC Software), la simulazione dinamica (VI-Grade) e lo sviluppo delle catene di trasmissione in ambito racing (Regina Chain).

Un percorso compiuto con grande partecipazione e coinvolgimento, che ripartirà venerdì 12 gennaio con l'attesa testimonianza di Francesco Guidotti, Team Manager del Pramac Racing Team, e proseguirà con le visite aziendali ad Andreani Group e Pirelli, le prime di una lunga serie di uscite nei luoghi dell'eccellenza e dell'innovazione ingegneristica. Nel rivolgere loro i migliori auguri di buone feste, lo staff di Professional Datagest e i docenti del Master si auspicano che gli Allievi mantengano, anche nell'anno nuovo, la determinazione e l'impegno dimostrati in questa prima parte di percorso, certi che rappresentino la migliore garanzia per un 2018 ricco di soddisfazioni personali e professionali.